Eventi

MAX LEOPOLD WAGNER il padre della linguistica sarda?

Il più grosso rischio, cui va incontro lo specialista d’una certa scienza, è rappresentato dal prendere a piene mani, quanto viene dato per certo in altra disciplina. Lo studio, che ha condotto altri a produrre quei dati, egli non conosce; pertanto gli è ignoto se sia definibile onesto e circostanziato, il percorso per addivenire a quei risultati. Ove, poi, si tratti di dati ascrivibili alla trasmissione di testi di antichi autori, ebbene qui il rischio aumenta a dismisura.

Sant’Antioco, 4 giugno 2010

Con il fondamentale, fattivo, entusiasta e polemico contributo di oltre centoventi persone, si è consumata la presentazione de i fenici non sono mai esistiti.
Una partecipazione sì corposa, sia per il numero degli intervenuti sia per l’animoso spessore dei vari contributi, da essi posti sul piano della (anche molto animata) discussione, risulta essere il primo ambito premio per il lavoro di qualsiasi ricercatore, meglio se indipendente da qualsiasi corrente di pensiero.

L’essenza del nostro non essere

Venuto a conoscenza (certo con colpevole ritardo, causa la mia eccessiva concentrazione sui fatti che attengono specificamente alle mie ricerche) di una iniziativa paradossale denominata la rotta dei Fenici, ebbi a manifestare il mio attonito disappunto verso il ministro Bondi, in data 7 Dicembre 2009, nel seguente modo:
«Molto Illustre Signor Ministro,